A Travellerspoint blog

Riga parte prima...

Che la pioggia sia con te... e non con noi!

Ciao a tutti!
Adesso vi stiamo scrivendo da Tartu, dove la nostra simpatica nuvoletta fantozziana ci ha accolto scaricandoci addosso un sacco di acqua. Quindi per ora siamo qui nel nostro bed&breakfast a riposarci un po' e a scrivervi di Riga.
Mentre io ieri sera lottavo con il mio stomaco contro il cibo lettone, Enrico vi ha raccontato qualcosa di Riga.
Ora tocca a me dirvi quanto questa citta' sia incantevole e tutta da scoprire. E' proprio vero che ogni angolo di questa citta' riserva sorprese e curiosita', scorci da fotografare e colori sgargianti incredibilmente accostati tra loro.
Onestamente??? Questa citta' mi e' proprio piaciuta!
Un appello a tutti i miei amici: prossimo viaggio si fa qui?
Per le foto dovrete attendere ancora un po', perche' il PC che stiamo usando e' dell'anteguerra e gira probabilmente con Windows 37 (nel senso di 1937), quindi non riconosce la nostra macchina fotografica. Abbiate pazienza, e per ora armatevi di immaginazione!!

Ora siamo alla lesson number 8: capire quando qualcuno ti tira in giro.
Allora, vabbe' che con l'inglese non me la cavo poi cosi' bene e forse faccio un po' ridere, pero'...
Nell'ostello c'era una simpatica signorina che mi tirava matta con battute in inglese e gia' non capisco tutte quelle in italiano, figuriamoci in inglese!!!
E poi non ho ancora capito perche' salutava sempre Enrico e me no...
Argh........
Comunque l'ostello e' davvero bello. Peccato che tra poco lo trasformeranno in un hotel e costera' un sacco.

Intanto che aspetto che smetta di piovere e vado a mettermi le mie scarpine che volano in montagna per non bagnarmi i piedini, mando un bacio a tutti!!!

A presto

Silvia

Posted by Enrico84 05:14 Archived in Estonia Comments (0)

Riga parte seconda

Cari amici e amiche, parenti genitori e simpatizzanti,

eccoci di nuovo qui al nostro consueto appuntamento con il nostro blog. (lo so, l'inizio di questo post sembrava quello di "uno mattina", ma che ci volete fare, anche qui e' quasi l'una, ma di notte!). Stasera sono solo, perche' Silvia ha preferito andare a nanna un pochino prima, nella speranza vana di digerire una cena lettone decisamente troppo sostanziosa. Vi scrivo solo un paio di cose adesso perche' domani la sveglia e' presto, appuntamento con l'Estonia in quel di Tartu con partenza quasi all'alba da Riga. A proposito di Riga, oggi il tempo era bello, sereno, ventilato (anche troppo) e tanto sole: ci siamo goduti la citta' girovagando ancora senza meta precisa per le sue stradine acciottolate, e abbiamo mangiato dolcetti squisiti (stranamente) in un chiosco di manicaretti lettoni. La nostra guida dice che girare a zonzo e' il modo migliore per conoscere e apprezzare Riga. Non so dirvi se sia l'unico modo, ma di certo funziona, e abbiamo gia' deciso di ritornare ij questa citta', assieme a chi eventualmente volesse aggiungersi ovviamente. L'ostello che ci ospita e' fantastico, nuovo di zecca (2 settimane!!) e semivuoto (cosi' sembra, ma e' probabile che i nostri orari siano ben poco in sintonia con quelli degli altri avventori decisamente piu' nottambuli). Insomma, questa Riga ci piace tanto davvero, e senza offesa per Vilnius, merita decisamente di piu'. Purtroppo domani dobbiamo lasciarla perche' Tartu e l'Estonia ci attendono, ma siamo fiduciosi nelle soprese che questa ultima repubblica baltica ha in serbo per noi.

Per ora vi saluto, ci sentiamo nei prossimi giorni quando avremo occasione di usare ancora il computer. Vi manderemo anche un po' di foto, come chiede Andrea (ciao vecchio, grazie di averci scritto!).

See you soon

Enrico

Posted by Enrico84 14:36 Comments (2)

Nida

Il Sahara del Baltico...

-17 °C

Hola!Aloa!

dopo avervi salutato da Trakai, bellezza lacustre, vi raccontiamo della nostra breve ma favolosa permanenza in quel di Nida, un piccolo borgo di pescatori nel sud della Penisola Curlandese, una stretta penisola di sabbia che si estende per 90km circa nel mar Baltico a ovest della Lituania, di cui fa parte. L'arrivo non e' invero stato dei migliori, e non lo auguriamo a nessuno. Il frrrreddo, la pioggia fin dal mattino e due impiegate lituane a dir poco maldisposte nei nostri confronti non hanno aiutato il nostro avvicinamento dalla terraferma, che e' stato decisamente molto bagnato. Nel mezzo del viaggio il trasbordo in traghetto verso la penisola ci ha fatto sentire come degli immigrati clandestini e ha aumentato la nostra solidarieta' nei loro confronti. Durante il viaggio abbiamo imparato una cosa: i lituani fondamentalmente non sanno l'inglese, e anche quando vogliono essere utili e gentili non sono di molto aiuto. Un ragazzo dal cuore buono, vedendoci in difficolta', si e' offerto di guidarci verso l'imbarcadero, e raggiuntolo, ci dice che dobbiamo "SWIMMING" nella laguna. "Swimming" lo farai te!!! ho subito pensato e per fortuna non era vero, ma dovevamo imbarcarci sul ferryboat. Arrivati a Nida un vento gelido a 345mila nodi ci ha accolto e aiutato a trovare l'appartamento che avevamo prenotato (veramente carino).

Piccola parentesi: ora tutti ben sapete quali siano le mie (Silvia) doti di ciclista, della serie "ma dove vai bellezza in bicicletta" e della fama che mi sono fatta nelle varie route in bici. Ecco...ho sfoggiato tutta la mia destrezza su una bici dove non arrivavo a terra coi piedi e con la quale mi sono impantanata nel fango della duna, dopo che Enrico mi dice: "non ti preoccupare, vai veloce che ce la fai!". Oltre no comment...

Il giorno dopo sfidiamo le nuvole basse e minacciose e ci avventuriamo con delle bici noleggiate da un giovane metallaro verso le dune di sabbia, che a Nida sono qualcosa di unico. Perche' vabbe' quelle del Sahara, ci mancherebbe sei nel deserto...! Ma sul mar Baltico ve le immaginate??? Noo? e allora vi mandiamo le foto!!
DSCN6753.jpg
DSCN6741.jpg
Un paesaggio davvero stupendo, molto selvaggio e quasi ancora incontaminato. E Sbrigatevi a venirle a vedere, avete solo 2000 anni, perche' dopo verranno inghiottite dal mare che le ha generate...Non contenti montiamo sulle nostre bici alla bersagliera e ci dirigiamo sull'altra sponda della Penisola di Neringa (si chiama anche cosi' per una leggenda che non sto a raccontarvi) fino al mar Baltico vero e proprio!! Li' abbiamo addirittura fatto il bagno... si' insomma Silvia si e' bagnata i piedi e io una scarpa!! Fantastisch!!!
DSCN67662.jpg
Ora vi salutiamo...

Alla prossima

Posted by Enrico84 13:19 Archived in Lithuania Comments (2)

Aggiornamenti veloci

Da Riga

Ciao! Ieri sera siamo arrivati a Riga e c'e' una nuvoletta che sembra rincorrerci da Nida... ma perche'???
Comunque tutto bene e tra poco usciamo alla scoperta di Riga, che sembra essere la citta' del passeggio...
Vi racconteremo tutto stasera, anche di Trakai e Nida.
Un bacio
A presto
SIlvia&Enrico

Posted by Enrico84 23:55 Comments (0)

Regression: back to Trakai

Attenzione ai confetti!

Ehila'!
Eccoci qui a proporvi un tuffo nel passato, non roba da preistoria, diciamo 3 giorni fa.
Vi ricordate? Vi avevamo anticipato che saremmo andati a visitare Trakai, una localita' dal nome vagamente transilvanico (secondo Enrico...chissa' perche') stretta tra tre laghi e distesa su una sottile lingua di terra.
Qui sono riusciti a costruire un castello su un'isoletta che a malapena lo contiene e che abbiamo raggiunto dopo 40 interminabili minuti sul treno lituano della speranza a binario unico e velocita' massima - udite udite - di circa 50 km/h, roba che nemmeno i moschini riuscivano a schiacciarsi bene sul vetro!
Il posticino e' niente male davvero e il bel tempo ha dato una mano a farci godere una splendida giornata.
Guardate un po' che meraviglia...
IMGP2728.jpg

Ora vi chiederete perche' "attenzione ai confetti!", e' molto semplice: mentre ci stavamo godendo il sole del primo pomeriggio, il quadro meraviglioso del castello e' stato deturpato in maniera irrimediabile da una serie indefinita e francamente eccessiva di sposine agghindate di tutto punto con colori sgargianti che andavano dal blu al rosa al verde, tutti confetto. Per non parlare delle damigelle...terribili!!!
Ci e' addirittura venuto il sospetto che fossero le bomboniere e non le spose...

Un bacio

le dune ci aspettano!

Enrico&Silvia

Posted by Enrico84 13:45 Archived in Lithuania Comments (0)

(Entries 6 - 10 of 14) « Page 1 [2] 3 »